psicologia
psicoterapia
// Homepage : Fobia sociale : Fobia sociale

 

 

FOBIA SOCIALE:

 L’ANGOSCIA PER LO SGUARDO DEGLI ALTRI

 

 - Che cos'è la fobia sociale?
 - Cosa teme la persona che soffre di fobia sociale?
 - Quali possono essere i sintomi?
 - Come si cura la fobia sociale?

 

La paura che caratterizza la fobia sociale rende difficile alla persona che ne soffre l’affrontare situazioni sociali o l’effettuare una prestazione in presenza d’altri per timore dell’imbarazzo che ne potrebbe derivare.
Alcune, tra le tante:

• Parlare in pubblico
• Andare ad una festa
• Iniziare o mantenere una conversazione
• Mangiare, scrivere, suonare, cantare davanti ad altre persone.

Riassumendo

qualsiasi attivita' in cui si e' sottoposti allo sguardo degli altri puo' essere fonte di sofferenza.
Lo sguardo degli altri, il giudizio altrui infatti incapacita e paralizza la persona.

Ma cosa teme la persona che soffre di Fobia Sociale?

La persona teme di mostrarsi imbarazzata, di essere giudicata debole, ansiosa, non all’altezza o che gli altri possano notare il tremore delle mani, l’insicurezza nella voce, l’arrossire del volto; quindi, per non sentirsi umiliata o giudicata puo' strutturare condotte di evitamento.
Talvolta anche il solo pensiero di dover affrontare nel futuro un certo evento sociale (ad es. sposarsi) puo' essere causa di forte disagio, puo' accadere di star male molto tempo prima come se, ogni volta che si presenta alla mente, il pensiero di quel momento risucchiasse, angosciando, tutto quanto e ci si puo' ritrovare con il cuore che batte forte, i muscoli tesi, la testa confusa.

La persona riconosce la propria paura esagerata, se puo' evita queste situazioni per non sentirsi esposto ad un disagio vissuto come ingestibile, ma se e' costretta a viverle lo fa a prezzo di notevoli sofferenze.

Sintomi come:
• palpitazioni
• tremori
• sudorazione
• malessere gastrointestinale
• diarrea
• arrossamento del viso
• confusione

sono comuni e possono all’estremo configurare un attacco di panico.

La conseguenza e' una vita sociale in cui alcuni aspetti vitali possono essere preclusi.

La persona vive come menomata, incapace di godere alcuni aspetti fondamentali dell’esistenza.

“Saro' il solo a sentirmi cosi' strano, così diverso dagli altri?”
Questa e' la prima domanda che la persona pone allo specialista.
La seconda domanda e': “Guariro'?” in quanto la persona si vive come in balia del disagio e dunque incapace di governarlo.
Dalla Fobia Sociale si puo' guarire.
Lo specialista effettuera' un accurato lavoro di psicodiagnostica al fine di poter escludere altre patologie e discriminare il sintomo per effettuare una diagnosi differenziale.
Questo al fine di poter progettare ed offrire l’intervento piu' efficace per quella persona.
La terapia e la tecnica d’intervento sono come un abito sartoriale che deve essere cucito per quella persona e calzare il più possibile a pennello. 
 

 

 

In questo articolo si è parlato di: Fobia sociale, Imbarazzo in pubblico, Timore del giudizio, Palpitazioni, Tremori, sudorazione, Disturbi gastrointestinali, Diarrea, Paura di arrossire. 

  

 

Psicoterapie breviipnosipsicoterapie di rilassamentopsicoterapia cognitivo-comportamentalePsicoanalisiPsicoterapia di coppiaSessuologia e terapie delle disfunzioni sessualiPsicoterapia delle dipendenzePsicologiaPsicologia e Terapia della BalbuzieTerapie di Gruppo PsicodrammaAdolescenza Psicologia Consulenza Terapia
avvertenza da leggere CONOSCIAMO I DISTURBIAnsiaAttacchi di panicoAgorafobiaFobia socialeFobie specificheOssessioni e compulsioniDepressioneInsonniaIpocondriaDisturbi sessualiDisturbi alimentariDisturbi di personalita'Disturbi da stressBalbuzie e TicOmosessualita'
Gli Specialisti rispondono alle vostre domandeCibo emozioni benessereLaboratori di Arte TerapiaTraining AutogenoLibriConvegni e seminariTerapia di Gruppo Psicodramma